Sia omosessuali che cattolici

Noi siamo Chiesa Emilia-Romagna aderisce al Gay pride 2012: «Dio ama tutti»

Noi siamo cattolici e saremo al Gay pride di Bologna perché siamo cristiani. Ecco i motivi per i quali il movimento di cattolici progressisti Noi siamo Chiesa Emilia-Romagna e gli omosessuali cristiani parteciperanno al Bologna Pride 2012.

Al termine del Vangelo di Matteo, Gesù congeda i suoi discepoli con queste parole: «Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni». Fedeli a questo insegnamento il movimento di cattolici progressisti Noi Siamo Chiesa Emilia-Romagna e gli omosessuali cristiani parteciperanno al prossimo Gay pride nazionale di Bologna.

In un momento come questo vogliamo ricordare a lesbiche, gay e transessuali che Dio li ama così come sono e che, così come sono, li chiama all’amicizia con Lui. L’omofobia è una piaga sociale che, con la nostra adesione al Pride, vogliamo denunciare senza paura, così come intendiamo lamentare le tante discriminazioni che omosessuali e trans patiscono ancora nella società italiana.

Sfilando alla parata finale e realizzando una serie di iniziative all’interno del calendario del Bologna Pride, intendiamo riaffermare che il Signore incoraggia gay, lesbiche e transessuali a vivere autentiche relazioni d’amore, basate sul rispetto, sulla responsabilità e sulla volontà di camminare insieme per costruire, nella chiesa e nella società italiana, quel clima di accoglienza nei loro confronti che il Vangelo chiede a ciascuno di noi.

Particolare attenzione vogliamo poi dedicare ai genitori con figli gay, lesbiche e trans. A loro diciamo: «Non siete soli e non dovete sentirvi in colpa. Il nostro impegno è anche per voi, per far crescere l’attenzione e la vicinanza del popolo di Dio nei vostri confronti».

A quei cattolici che, invece, guardano con sospetto il Pride, ricordiamo le parole recenti del cardinale Carlo Maria Martini (l’Espresso, 29 marzo 2012) quando giustifica la manifestazione perché riconosce a lesbiche, gay e transessuali, in questo momento storico «il bisogno di autoaffermazione, di mostrare a tutti la propria esistenza, anche a costo di apparire eccessivamente provocatori».

Con l’obiettivo di far maturare la Chiesa e la società italiana nell’accoglienza cammineremo insieme alle lesbiche, ai gay e ai transessuali che a Bologna, celebreranno la loro diversità.

Noi Siamo Chiesa Emilia Romagna – Sito web www.noisiamochiesa.org/; info: nscemiliaromagna@alice.it

Progetto Gionata, su Fede e omosessualità – Sito web: www.gionata.org; info: gionatanews@gmail.com

LucidaMente, anno VII, n. 76, aprile 2012)

Print Friendly
Tag:, , , , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg

No Comments