Per amore dell’Italia (Firenze, 20 luglio)

Evento organizzato da Spirito libero e dall’area laico-socialista. Introdurrà Riccardo Nencini

Per amore dell’Italia: questo il tema o, meglio, il grido civile, dell’evento organizzato a Firenze dall’Associazione Spirito libero e da vari circoli e fondazioni di area laico-socialista. Esso avrà luogo il 20 luglio 2012, dalle ore 10,30 alle 19,00, presso La Limonaia di villa Strozzi (via Pisana 77). Parteciperanno ai lavori, che saranno aperti da un’introduzione del segretario del Partito socialista italiano Riccardo Nencini, sindaci e amministratori pubblici, artisti, politici e parlamentari, economisti e accademici, sindacalisti, scrittori e giornalisti, a pensare e a dire per l’Italia.

Ecco un elenco di alcuni dei partecipanti. Università: Carlo Sorrentino, Alessandro Orsini, Elisabetta Cianfanelli, Massimo Inguscio. Istituzioni: Enrico Rossi, Matteo Ricci, Maria Grazia Lanzetta, Livio Valvano, Marina Lombardi, Angelo Zubbani, Marco Doria, Graziano Del Rio, Massimo Cialente, Emilio Bonifazi, Giuseppe Aieta, Marco Fanfani. Politica: Stefano Fassina, Andrea Orlando, Matteo Orfini, Enzo Amendola, Paola Concia, Giacomo Portas, Claudia Bastianelli, Rosa Calipari, Gennaro Migliore, Marco Di Lello, Andrea Manciulli, Pieraldo Ciucchi, Roberto Rao, Marco Carraresi, Luigi Iorio. Società: Antonio Guidi, Placido Rizzotto, Beppino Englaro, Gian Paolo Talani, Paolo Patanè, Pier Virgilio Dastoli, Elisa Sassoli, Fabrizio Masia, Alessandro Cecchi Paone, Mariella Magi Dionisi, Tiziana Parenti, Stefano Casini Benvenuti, Edoardo Nesi, Simone Bettini, Peppino Caldarola, Rita Funes, Beppe Lanzetta, Daniela Farnese, Ilaria Lani. Sindacato: Luigi Angeletti, Massimo Cozza, Alessio Gramolati, Guglielmo Loy, Antonino Nasone, Rocco Palombella, Riccardo Cerza. E, inoltre: M’Ba Mame Balik, segretario del Partito socialista senegalese, e Philip Cordery, segretario generale del Partito socialista europeo.

Chiunque può offrire il proprio contributo all’evento con quesiti e/o proposizioni, scrivendo sulla bacheca della pagina facebook dedicata: http://www.facebook.com/pages/Per-Amore-dellItalia/171041746322067?ref=ts. Inoltre, usando l’hashtag suTwitter #peramoredellitalia, è possibile intervenire in tempo reale durante i lavori fiorentini e porre delle domande o interagire direttamente con i relatori. Per amore dell’Italia è 2.0.

(k.g.)

(LucidaMente, anno VII, n. 79, luglio 2012)

Print Friendly