È nata l’Associazione vegani italiani

La presentazione del progetto al VeganOk-Expo Sana Edition 2012 di Bologna. Nonviolenza e rispetto per la vita di ogni essere vivente i valori di base. Le parole di apprezzamento di Folco Terzani e Carmen Somaschi

Con lo scopo di promuovere le motivazioni etiche nonviolente della scelta vegan, è nata l’Associazione vegani italiani onlus. Il progetto, al quale molti vegani lavoravano ormai da tempo, è divenuto finalmente una realtà. Nato sotto i migliori auspici, è accompagnato da personalità del mondo etico e da persone che ben rappresentano la scelta etica vegan nei suoi aspetti morali, scientifici, medici e nutrizionali.

La presentazione dell’associazione avverrà durante il VeganOk-Expo Sana Edition 2012, all’interno del Sana, 24° Salone internazionale del biologico e del naturale, evento che si terrà dall’8 all’11 settembre presso lo spazio Bologna fiere. In questo arco di tempo sarà possibile associarsi ritirando le primissime tessere direttamente sul posto. Già a poche ore dalla nascita, l’associazione ha raccolto l’amicizia di personaggi del mondo animalista e aderenti alla pratica della nonviolenza.

Ecco le parole che Folco, figlio di Tiziano Terzani, vero e proprio simbolo della scelta nonviolenta, ha voluto esprimere: «La nascita dell’Associazione vegani italiani è un evento importante per ogni persona che senta il desiderio di avvicinarsi al tema della nonviolenza e del rispetto per la vita di ogni essere vivente, temi a me molto cari. Nel mio viaggiare ho avuto modo di immergermi in mondi e culture diverse, ho più volte conosciuto persone e storie vicine a questa scelta così consapevole e rispettosa. I tanti percorsi che portano a questa consapevolezza sono molto spesso percorsi illuminati e conoscendo personalmente i fondatori della nuova realtà associativa, non ho dubbi che riusciranno a “illuminare la strada” a molti viaggiatori».

Ma anche l’Avi, l’Associazione vegetariana italiana, la più autorevole rappresentanza del mondo vegetariano – fondata ormai sessant’anni fa da Aldo Capitini – che ha segnato indelebilmente il cammino verso la consapevolezza della scelta della nonviolenza, si unisce al benvenuto, per voce dall’attuale presidente Carmen Somaschi: «Mi piace pensare che l’Associazione vegani italiani sia un seme condivisibile con la forza del dialogo e del confronto che la nostra tradizione giustamente impone. Divisi per necessità di identificazione ma uniti negli obiettivi comuni, questo è quanto spero! È tempo che il nostro movimento cresca senza paraocchi e impedimenti, causati spesso per incapacità di valutazione del nostro prossimo futuro. Ieri eravamo un pugno di persone con un sogno nel cassetto, oggi siamo un movimento che sta crescendo e che deve imparare a essere pronto per il futuro vegetariano e vegano, insieme e indivisibili. Come una solida scalinata che ci porterà al mondo migliore».

E, ancora, si ricorda anche una frase di Albert Einstein nella quale l’associazione si riconosce totalmente: «Chi dice che è impossibile, non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo». Tutti i vegani sono attesi quindi al VeganOk-Expo Sana Edition 2012 di Bologna, domenica 9 settembre 2012, alle ore 15,30, per la presentazione ufficiale delle finalità e delle modalità associative dell’Associazione vegani italiani. Interverranno la presidente dell’associazione Renata Balducci e il dottor Vasco Merciadri, coordinatore del Comitato scientifico.

Per informazioni, consultare il sito www.assovegan.it, oppure Facebook AssoVegan Per dare la propria disponibilità a partecipare come volontari, si può scrivere a info@assovegan.it.

(e.s.)

(LucidaMente, anno VII, n. 81, settembre 2012)

Print Friendly

1 Comment