«La vita, / finché dura, / è senza fine»

Nella poesia “Piacere” di Giorgio Susmel la ricetta della felicità e per restare sempre giovani è un amore coniugale che non finisce mai

Piacere

«Piacere, Giorgio» dissi,
ma non pensavo
sarebbe durato per sempre.
«Piacere, Giovanna» disse,
ma non sapeva
i rischi che avrebbe corso.
 
E siamo qui,
innamorati della vita e di noi,
sempre più presi da quello
che la vita ci ha dato
e da ciò che dobbiamo
ancora fare.
 
E il tempo
sembra non passare:
attorno tutto cambia,
ma noi restiamo noi,
quelli di sempre.
 
E il futuro
è dove si può fare,
dove ci si può ritrovare,
perché la vita,
finché dura,

è senza fine.

L’immagine: La canzone d’amore (olio su tela, 1717, Londra, National Gallery) di Jean Antoine Watteau (Valenciennes, 10 ottobre 1684 – Nogent-sur-Marne, 18 luglio 1721).

Giorgio Susmel

(LucidaMente, anno VII, n. 82, ottobre 2012)

Print Friendly
Tag:, , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg