IL LABORATORIO|24 novembre 2012 12:37

«Pezzetti di non tempo / sono momenti come questo»

Gli anni del silenzio” e altre tre poesie sulla danza della vita

I miei limiti

I miei limiti
sono come l’orizzonte;
se li raggiungo
si spostano
e mi aprono
nuovi obiettivi,
nuove realtà,
nuovi mondi,

nuovi noi.

Gli anni del silenzio

La musica non è più la tua,
le notizie sono di un altro mondo.
Ti guardi dentro e vedi
quello che gli altri
non sanno sia già esistito.
Ti guardi fuori e vedi
facce che non sono più.
Sono gli anni del pensiero completo.
Hai fatto il giro,

e lo sai.

L’eternità                                                       

Pezzetti di non tempo
sono momenti come questo,
in cui il sole sembra
non voler tramontare,
solo l’ombra si allunga.
La spiaggia è un formicolio di persone
in lento spostamento verso terra.
I pensieri confondono
odore e vento
con le sensazioni proprie
delle cose finite
e degli ultimi impegni del giorno.
Volontà interiori
creano un flusso di gente
di solo ritorno

in cammino verso l’eternità.

La vita va in scena

La vita va in scena,
gli attori
vivono e muoiono;
gli spettatori
muoiono

senza vivere.

Le immagini: due prospettive, visioni entro/oltre altre visioni, di Giovanni Antonio Canal, meglio conosciuto come il Canaletto (Venezia, 7 ottobre 1697 – Venezia, 19 aprile 1768).

Giorgio Susmel

(LucidaMente, anno VII, n. 84, dicembre 2012)

Print Friendly
Tag:, , , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg