DALL'ITALIA, EVENTI CULTURALI, SALUTE-MEDICINA|10 dicembre 2012 11:53

Psichiatria senza dignità umana (Milano, 13-21 dicembre 2012)

Presso il Palazzo Giureconsulti, “Salute mentale: dignità e diritti violati”: mostra e dibattito a cura del Ccdu, con riflessioni sul movimento di riforma in Italia

Un viaggio nel tempo, dal Settecento a oggi, per denunciare le violazioni dei diritti umani perpetrate nell’ambito di un certo tipo di psichiatria istituzionale, in Italia e nel mondo, attraverso un itinerario fatto di pannelli fotografici e supporti multimediali audio-video con documentari storici e giornalistici che accompagneranno il visitatore.

Questi gli obiettivi e gli strumenti della mostra sul volto sconosciuto della psichiatria Salute mentale: dignità e diritti violati, che si terrà a Milano, da giovedì 13 dicembre a venerdì 21 dicembre 2012, presso lo storico Palazzo Giureconsulti (piazza Mercanti 2, ingresso libero, ore 10-19), a cura del Ccdu, Comitato dei cittadini per i diritti umani. La mostra è itinerante e tocca le principali città europee. Quest’anno essa comprenderà una nuova sezione multimediale dal titolo Spunti e riflessioni sul movimento di riforma della psichiatria in Italia, dedicata alle principali azioni di riforma attuate in Italia a partire dall’esperienza di Franco Basaglia e Giorgio Antonucci. Nell’ambito della mostra, sabato 15 dicembre, alle ore 9,00, si svolgerà il convegno dal titolo TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio) – È davvero necessario?: un confronto sui controversi metodi di contenzione chimica e fisica utilizzati ancora oggi.

Per ulteriori informazioni: www.ccdu.org; ccdu.milano@gmail.com; tel. 02-36510685.

Vedi anche, in LucidaMente, i nostri articoli: Squadrismo terapeutico; Tornano i vecchi manicomi lager?; Petizione popolare contro il ritorno dei vecchi manicomi;Reparti psichiatrici: qualcosa in comune con gli OPG?

(e.s.)

(LucidaMente, anno VII, n. 84, dicembre 2012)

Print Friendly
Tag:, , , , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg