ATTACCO FRONTALE, CITAZIONI, DALL'ITALIA, INTERVENTI|11 febbraio 2013 23:57

Caro Teodori, qualcosa di laico c’è (almeno in Lombardia)

L’anestesista di Piergiorgio Welby, il dottor Mario Riccio, candidato del Psi alle elezioni regionali, espone, in risposta al noto storico, le proprie iniziative a sostegno del diritto alla salute e alla dignità umana

Caro direttore, caro Rino, ho visto che nell’ultimo numero di LucidaMente Massimo Teodori si chiede polemicamente dove siano i laici in queste prossime elezioni (Ma in queste elezioni dove sono i laici?). Come (forse) saprai, ho accettato la proposta di essere il capolista del Partito socialista italiano a Milano per le prossime elezioni regionali, a sostegno del candidato presidente Umberto Ambrosoli. Già la proposta è stata per me un grandissimo onore, e spero di esserne all’altezza.

36-Mario_Riccio_02-1[1]Circa la mia “laicità” invece spero non vi siano dubbi! Mi propongo di “denunciare” come il bene salute sia diventato nella Lombardia di Formigoni una sorta di merce, con l’ingresso massiccio di interessi commerciali gestiti dalla sanità privata/convenzionata che ha poi portato alle inchieste San Raffaele e Maugeri che hanno fatto crollare la giunta regionale. Sono promotore di una petizione al Ministero della Salute sulla piena applicazione della legge 194 in Lombardia, regione che registra i più alti tassi di obiezione di coscienza tra i sanitari, tanto che molti ospedali lombardi di fatto non praticano più interruzioni di gravidanza senza che l’assessorato ponga alcun rimedio.

Ho pensato di impegnarmi nella mia regione, dove il presidente Formigoni, in merito alla vicenda Englaro, sostenne che nessun medico lombardo avrebbe mai “staccato”  il sondino a Eluana, costringendo così il padre Beppino a portare la figlia nel natìo Friuli. Formigoni, opponendosi inoltre a una sentenza della Cassazione, di fatto inventò anche una sorta di “obiezione di coscienza regionale” di cui non sentivamo certo la mancanza.

36-17_Febbraio_LIBERI-DI-SCEGLIERE_web[1]Ho pensato di scriverti per testimoniare che qualche laico – in fondo – c’è e cerca di sostenere la causa, ovviamente confidando nell’aiuto di tanti. Ti indico anche un breve video nel quale ho riassunto quanto ti ho scritto (http://youtu.be/4njtlAvVJ80). E ti allego anche il volantino della proiezione del film Bella addormentata di Marco Bellocchio che la Consulta milanese per la laicità delle istituzioni propone in occasione della prossima domenica, 17 febbraio (ore 15,30, presso la sala della Chiesa battista in via Pinamonte da Vimercate 10). Vi sarà anche Beppino Englaro. Ti ringrazio e ti abbraccio.

Mario Riccio

(LucidaMente, anno VIII, n. 86, febbraio 2013)

Print Friendly