I mercoledì dei socialisti (Bologna, maggio-giugno 2013)

Una serie di incontri su scuola, tasse, sanità territorio, economia e società, organizzati da federazione e sezioni del Psi

Le convulse giornate seguite alle elezioni politiche, caratterizzate da settarismi, divisioni anche interne alle stesse forze politiche, mancanza di volontà costruttiva, hanno fatto sentire ancora una volta l’assenza in Italia di un grande partito riformista d’ispirazione socialista, capace di equilibrare costruttivamente il dibattito e le polemiche. Per fortuna, si è comunque arrivati al governo presieduto da Enrico Letta, al quale è da augurare buon lavoro, per il bene di tutti gli italiani.

0PSITuttavia, i socialisti ci sono – anche in Parlamento, con una piccola pattuglia di deputati e senatori – e sono vitali, con le loro idee e le loro proposte. In particolare, a Bologna, la Federazione provinciale del Partito socialista italiano e le sezioni bolognesi hanno organizzato per i mesi di maggio e giugno una serie di incontri-dibattito (Mercoledì socialisti) aperti al pubblico, che si terranno, appunto per sei mercoledì di seguito, a partire dall’8 maggio, presso i locali delle varie sezioni. Tutti gli eventi inizieranno alle ore 18. Il primo avrà come sede la sala della Sezione “Vancini” (via Sirani 3) e spiegherà le ragioni del Perché il no al finanziamento alla scuola privata dell’infanzia (vedi I socialisti bolognesi voteranno “A” al Referendum). Coordinati dal segretario della sezione, Filippo Simili, interverranno Giorgio Tassinari, ordinario di statistica economica presso l’Università degli studi di Bologna, nonché componente del Nuovo Comitato art. 33, e Nicola Marzo, presidente dell’Associazione LucidaMente.

Mercoledì 15 maggio si parlerà delle Modifiche alla seconda parte della Costituzione. Città metropolitana e Provincia. La sede sarà stavolta la sala Nenni della Sezione “Pertini” (via Fattori 8). Il relatore sarà Giuseppe Piperata, docente di diritto amministrativo presso l’Università degli studi di Venezia, coordinato da Franco Franchi, vicesegretario del Psi dell’Emilia-Romagna. Sempre nella stessa sala, il 22 maggio sarà la volta di Lorenzo Cipriani, consigliere di Sinistra ecologia libertà al Comune di Bologna, che, moderato dal segretario della Sezione “Pertini” Carmine Gigantino, parlerà di Imu-Irpef-Tares. Una insostenibile pressione fiscale e tariffaria.

3-4-COP-Bologna_di_notte_[1]Quale ristrutturazione della sanità bolognese è il tema di mercoledì 29 maggio. La sede tornerà a essere la Sezione “Vancini”; coordinerà Carmine Naldi, vicepresidente del Quartiere San Donato; relatore sarà Luca Rizzo Nervo, assessore alla Sanità, Sport, Lavori pubblici, Protezione civile del Comune di Bologna; sono previsti interventi anche di Michele De Michele, responsabile provinciale Sanità Uil-Flp e di Salvatore Lumia, medico-chirurgo ospedaliero. Il penultimo incontro si terrà ancora presso la sala della Sezione “Vancini”, in data 5 giugno. L’argomento trattato sarà Assetto del territorio e mobilità e, coordinato dal segretario provinciale del Psi, Mauro Formaglini, interverrà Giovanni Crocioni.

Nell’ultimo incontro, di mercoledì 12 giugno, si parlerà della Crisi economica e sociale. La situazione bolognese. Si tornerà in via Fattori, presso la sala Nenni della Sezione “Pertini”. Moderatore sarà Lucio Cianciullo della Sezione “Turati”, mentre relatore sarà Giuseppe De Biase, assessore alla formazione e lavoro con il coordinamento del tavolo intersettoriale anticrisi della Provincia di Bologna. Interverranno anche Bruno Papignani, segretario generale della Fiom Emilia-Romagna, Riccardo Galasso, della Segreteria confederale Uil Emilia-Romagna, e Anna Maria Beckers, segretaria del Sindacato Fiva-Confcommercio. Come si vede, un ricco e vario programma, al quale saranno senz’altro interessati molti cittadini.

(n.m.)

(LucidaMente, anno VIII, n. 89, maggio 2013)

Print Friendly