Referendum Bologna: la vittoria della “A” è anche socialista

Intervento di Mauro Formaglini, segretario provinciale del Psi, per esprimere la propria soddisfazione

Il segretario provinciale del Partito socialista italiano Mauro Formaglini ha espresso la soddisfazione dei socialisti per la significativa vittoria dei sostenitori della scuola pubblica nel referendum bolognese sul finanziamento comunale alla scuola materna privata. Ecco le sue parole:

609-PARTITO SOCIALISTA[1]«Hanno partecipato al voto quasi 86.000 cittadini, pari al 28,71% degli aventi diritto; il no ha vinto con il 58,70% contro il 41,30%. Chi sostiene, a cose fatte, la irrilevanza del risultato conseguito sembra comportarsi come la volpe con l’uva. Evidentemente finge di non capire il significato del voto, il suo valore e le sue implicazioni culturali, politiche e amministrative. È prevedibile che nei prossimi mesi si manifesteranno gli effetti politici del voto referendario, a livello locale e nazionale. I socialisti hanno partecipato attivamente alla iniziativa referendaria per il mantenimento del ruolo primario della istruzione pubblica; saranno presenti anche per favorire coerenti scelte di governo nella gestione della cosa pubblica locale».

(n.m.)

(LucidaMente, anno VIII, n. 89, maggio 2013)

Print Friendly