Basta terrorismo (solo islamico)!

Dopo le bellicose parole di Francesco I, ecco finalmente scatenarsi la violenza delle altre religioni. I cattolici danno fuoco alle sedi Arcigay, i testimoni di Geova devastano i centri di raccolta sangue dell’Avis e i buddisti… la fan finita coi cinesi

Altro che porgere l’altra guancia! Lo scorso 16 gennaio il buon papa Francesco I, in viaggio verso Manila, l’ha detto chiaramente: «Se uno mi dice una parolaccia contro la mia mamma, gli spetta un pugno… ma è normale… è normale…» (testuale). Dopo il placet del pontefice, finalmente tutti si son sentiti liberi di agire. Basta tolleranza, basta pacifismo. Ed era ora!

religione violenza religiosa[1]A prendere alla lettera il sommo pontefice hanno iniziato i vari macho mammisti (e mammoni), secondo i quali «tutte le donne son troie tranne mammà». Durante le partite di calcetto, o al bar, o in auto, è divenuto pericolosissimo pronunciare i fatidici (magari ironici e benevoli) «sei proprio un gran figlio di puttana!» o «bastardo!». A ogni improperio del genere, ecco che parte una scarica di sganassoni. Ma, se è lecito reagire alle offese contro le proprie virginee e sante madri, che fare se ci oltraggiano la religione e il nostro dio? Ma dai, han pensato in tanti, han fatto bene gli islamici a punire quegli sciagurati e blasfemi vignettisti di Charlie Hebdo!

I cattolici italiani han potuto sfogare anni di repressione, nel corso dei quali han dovuto sopportare le provocazioni omosessuali, nonché gli schiamazzi delle oscene marce dei gay pride, incendiando tutte le sedi Arcigay presenti sul territorio nazionale, a cominciare dal famigerato “Il Cassero” di Bologna. Qualche “frocio” è rimasto abbrustolito? E che ce frega? Transgender? Vladimir Luxuria è stata lapidata. E quegli sporchi liberi pensatori degli atei? Caccia agli iscritti all’Uaar, ovvero la temibile Unione degli atei e degli agnostici razionalisti. La vittima più famosa è stata il matematico Piergiorgio Odifreddi, arso vivo a Campo de’ Fiori, come lo fu Giordano Bruno. Devastata la tomba di Margherita Hack, “maledetta strega”! Al rogo pure i loro libri e quelli di Spinoza, Leopardi, Freud, Camus, Foucault e tanti malvagi “maestri del sospetto”. Proibita la teoria dell’evoluzione. Sesso solo per fini procreativi. Era ora!

violenza religione (2)Gruppi di seminaristi napoletani hanno traslato le celebri reliquie di san Gennaro presso il duomo di Milano, urlando: «Sant’Ambrogio ci fa un baffo a Gennarì! Forza Napoli, forza Maradona! Scudetto santo subito». Anche le altre religioni non han voluto esser da meno. I testimoni di Geova, contrari alle trasfusioni, hanno distrutto tutte le scorte di sangue dell’Avis. Infine, a sorpresa, lo scatenarsi dei buddisti. Altro che pacifisti e nonviolenti! Il dalai lama ha perso la pazienza e, utilizzando le testate nucleari accumulate nel tempo grazie alle generose donazioni provenienti dalla jet society, ha raso al suolo Pechino, al grido di «fuck off, China!». Da poche ore il Tibet è libero… Suvvia, avevano ragione i buonisti e i sostenitori del “politicamente corretto”: tutte le religioni sono uguali e portatrici di pace. Grazie, islam, che ce lo hai ricordato, risvegliando tanta spiritualità religiosa così a lungo repressa.

Rino Tripodi

(LucidaMente, anno X, n. 110, febbraio 2015)

Print Friendly
Tag:, , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg

6 Comments

  • Grazie delle informazioni. Mentre alcune le conoscevo già e quindi me le avete confermate, una mi era sfuggita, questa;”I testimoni di Geova, contrari alle trasfusioni, hanno distrutto tutte le scorte di sangue dell’Avis.”

    Mi piacerebbe saperne di più, potete aiutarmi? Grazie

    Bruno Bargiacchi – Arezzo

    • Gentilissimo dott. Bargiacchi, grazie per averci scritto.
      L’articolo è solo satirico e vuole ironizzare attraverso irreali paradossi su tutti gli estremismi religiosi. Ci auguriamo che lei, come testimone di Geova, non si sia sentito offeso.
      Crediamo che, dopo il caso di “Charlie Hebdo”, chi ha a cuore la libertà d’espressione, la tolleranza (vedi appunto persecuzioni naziste dei testimoni di Geova) e la nonviolenza, debba accettare l’ironia su tutto. Anche chi professa una fede religiosa. Altrimenti, ci si mette sullo stesso piano degli estremisti islamici. Non crede?
      Cordialmente.
      Il direttore.

      • Gentile Direttore, la ringrazio per la sua risposta, avevo intuito che si trattasse di ironia e l’accetto sicuramente. Forse sono un pò tardivo nel capirla, specialmente quando una notizia “ironica” è inserita in un contesto di altre notizie vere. Ripeto forse mi ci sarebbe voluta una frase tipo:”…….pensate se i Testimoni di Geova distrugessero tutte le scorte di sangue ecc.ecc.”. Ma ripeto, è colpa mia che non l’ho saputa capire e ho avuto bisogno della conferma. Grazie di nuovo e buon lavoro.
        Bruno Bargiacchi

        • Gentilissimo dott. Bargiacchi,
          grazie ancora per leggerci.
          L’unica notizia vera dell’articoletto era l’infelice uscita di papa Bergoglio. Il resto è pura satira. Ci pensa il dalai lama che bombarda Pechino?
          Con stima verso di lei e tutti i testimoni di Geova, che mi son simpatici, accolgo volentieri a casa (quando possibile)… e leggo le due belle riviste che mi lasciano in buchetta.

  • Grazie ancora per la sua attenzione. Quando scrivevo delle altre notizie vere mi riferivo agli articoli molto interessanti che si trovano nella sezione “Religione”. Colpa della fretta nello scrivere.
    Grazie per la simpatia, continuerò a leggervi cercando di essere più sveglio nel distinguere tra satira e qualcosa d’altro. Di nuovo buon lavoro.
    Bruno Bargiacchi

  • Eh s’, caro ex fratello Bargiacchi che la “verità di Geova” e la “saggezza biblica” dovrebbe darti capacità di discernere….con tutti gli anni che hai di militanza nella banda miliardaria esentasse Watchtower. Ti immagini che credibilità il “cibo spirituale” dispensato da questi “nominati” dallo “Spirito di Geova”…..

    Fausto (ex CO)