In difesa della Polizia municipale di Bologna

Dopo le polemiche esternazioni del sindaco Merola, interviene Carmine Naldi (Psi), vicepresidente del Quartiere San Donato

Dopo le dure dichiarazioni del sindaco di Bologna Virginio Merola, espresse sulla propria pagina Facebook, critiche nei confronti della Polizia municipale felsinea, al riguardo s’è fatto sentire con un proprio comunicato Carmine Naldi (Partito socialista italiano), vicepresidente del Quartiere San Donato.

24-polizia municipale di bologna«Il settore della Polizia municipale – ha affermato Naldi – per le caratteristiche di costante e sensibile contatto con numerosi e importanti aspetti della vita della comunità locale, richiederebbe una maggiore considerazione e soprattutto grande rispetto. Gli organici sono assolutamente insufficienti, con un inevitabile aumento dei carichi di lavoro e un costante esercizio in condizioni di stress lavorativo. Tutto ciò si traduce inevitabilmente nel peggioramento della qualità del servizio reso alla comunità».

24-carmine naldi (2)Ciò premesso, Naldi ha respinto con fermezza il tentativo del sindaco di Bologna «di addossare le responsabilità di un mancato accordo alla maggior parte dei lavoratori del settore». Tale tentativo, ha rilevato l’esponente socialista, è non solo infondato, ma anche non rispondente al merito della questione. Il vicepresidente del Quartiere San Donato ha concluso esprimendo la propria sincera solidarietà a tutto il corpo della Pm. Per la cronaca, altrettanto dura è stata la reazione dei sindacati di categoria

(n.m.)

(LucidaMente, anno X, n. 115, luglio 2015)

Print Friendly