I quartieri si sfidano in bici (Bologna, 1-20 settembre 2015)

All’interno di “Bologna citipolitana” (con l’inaugurazione, il 19, della Tangenziale della bicicletta), una gara (non competitiva) tra i cittadini che usano le due ruote ecologiche. E lo scopo finale è ridisegnare efficientemente la mobilità ciclistica nel capoluogo emiliano

Un progetto bello, giocoso, divertente, con una gara ciclistica sui generis, che vedrà sfidarsi gli attuali nove quartieri di Bologna e i tre comprensori vicini, per un totale di 12 squadre. Vincerà la squadra che, sommando i chilometri percorsi da tutti gli iscritti nel periodo dall’1 al 19 settembre 2015, ne avrà “macinati” di più.

4-BicipolitanaQuesta, in sintesi, l’iniziativa, che si modella sull’European Cycling Challenge, la sfida a pedali fra città europee. In effetti, ciò che, per Bologna e per l’Italia, sembra rappresentare una grande novità, in molte città del Vecchio Continente è una consolidata tradizione. In collaborazione con il Comune di Bologna, Srm e Urban Center, organizzano L’Altra Babele, Arci Bologna, Associazione Cirenaica, Montesole Bike Group, Salvaiciclisti Bologna, Associazione Vitruvio. Ci si iscrive on line scaricando l’applicazione per cellulare Cycling365, che calcolerà gli spostamenti in bicicletta. I km percorsi da ogni partecipante si sommeranno a quelli totali del proprio gruppo. Chi non ha smartphone può segnare il percorso-chilometraggio di volta in volta attraverso Internet… senza barare! Per gli aspetti tecnico-operativi relativi a iscrizione e competizione, si vedano i link a fine articolo.

4-bologna tangenziale biciclettaAlla fine, quindi, si saprà non solo la squadra vittoriosa, ma anche in quale zona di Bologna e dintorni si usa maggiormente la bici. D’altra parte, sottesa al gioco-gara-competizione, c’è la finalità di capire le abitudini degli utenti in bici e quindi ripensare-riprogettare i percorsi ciclabili (Biciplan): infatti, l’insieme dei dati pervenuti saranno raccolti e analizzati dalla Srm, agenzia pubblica che si occupa di mobilità. Come si legge sul sito di Urban Center, il biciplan «rappresenta uno strumento di programmazione finalizzato allo sviluppo, diffusione e protezione della mobilità ciclistica». La gara è uno dei tanti eventi legati all’inaugurazione della Tangenziale della bicicletta, realizzata sui viali di circonvallazione della città felsinea. Il relativo taglio del nastro è previsto per il pomeriggio di sabato 19 settembre. Nella settimana che precede l’inaugurazione, gli attori dell’Associazione Vitruvio saranno presenti sulla tangenziale con check-point, per narrare la storia delle porte che costellano i viali cittadini e distribuire km bonus.

4-bologna-tangenziale_delle_biciclette__viale_masini_1_1[1]Sabato 19, alle ore 16, presso i Giardini Margherita, si raduneranno i ciclisti, che, percorrendo la tangenziale, arriveranno per le ore 18 in piazza XX Settembre, dove si terrà l’evento Fermi tutti, passa la Signora Bicicletta, col suddetto taglio del nastro, premiazione della sfida bicipolitana, aperitivo e musica. La due giorni di iniziative del 19 e 20 settembre è stata ribattezzata Bologna Bicipolitana (bicicletta + metropolitana). Tornando in ambito continentale, infatti, bisogna sapere che in alcune città europee le piste ciclabili sono designate come delle vere e proprie metropolitane, con propri numeri e colori. L’evento si concluderà, infine, domenica 20 settembre (ore 10-19), col Bicivillaggio in piazza Maggiore, che sarà pacificamente “occupata” da stand espositivi, laboratori, riparazione assistita e marchiatura bici. Da non perdere le vantaggiose occasioni di biciclette usate poste all’asta.

Per iscriversi alla “gara” e per avere ulteriori informazioni:
http://cyclingchallenge.eu/it/bp2015-home;
http://cyclingchallenge.eu/it/bp2015-istruzioni;
https://www.facebook.com/events/1472502976407288/1478682535789332/;

depliant programma completo.

(a.c.)

(LucidaMente, anno X, n. 117, settembre 2015)

Print Friendly