Corso di scrittura creativa (Bologna, marzo-maggio 2016): settima edizione

Il romanzo storico, il fantastico, il giallo, il noir, l’umorismo: nuovo format dell’ormai consolidata iniziativa didattico-letteraria di “LucidaMente”.  Docenti lo scrittore Roberto Pazzi, tradotto in 26 lingue, i narratori bolognesi Maria Silvia Avanzato e Gianluca Morozzi e il direttore della rivista, Rino Tripodi

Lucidamente. La Squilla on line – dal 2006 libera rivista telematica mensile di cultura ed etica civile per un’Italia più bella, più libera e più giusta – e l’Associazione LucidaMente organizzano a Bologna, da marzo a maggio 2016, la settima edizione del proprio Corso di scrittura creativa. Il romanzo storico, il fantastico, il giallo, il noir, l’umorismo. Di seguito il programma.

Dieci lezioni di due ore per dieci lunedì, dalle ore 20,30 alle ore 22,30, a Bologna, in via Cincinnato Baruzzi 1/2 (traversa via Mazzini-via Mengoli, presso le strutture di Unci Formazione).

Inizio lezioni: lunedì 14 marzo 2016. Termine lezioni: lunedì 30 maggio 2016. Sono possibili cambiamenti del calendario, dei giorni e degli orari per venire incontro alle esigenze dei corsisti. Il corso si terrà solo se vi sarà un numero minimo di iscritti. Importante: chi dovesse perdere una o più lezioni potrà recuperarle tutte nell’edizione successiva e al limite rifrequentarla per intero GRATUITAMENTE. L’associazione LucidaMente non ha finalità di lucro; a essa interessa che corsiste/i restino soddisfatti, avendo raggiunto gli obiettivi didattici del corso.

Al termine del corso agli iscritti verranno rilasciati un ATTESTATO DI FREQUENZA e tutte le dispense del corso. Inoltre verranno effettuate esercitazioni finali che prevedono la scrittura di una poesia e/o di un racconto. I migliori verranno pubblicati sulla rivista LucidaMente.

Docenti e programma indicativo

Roberto Pazzi, scrittore, poeta e giornalista, autore di diciassette romanzi tradotti in ventisei lingue (tra cui Conclave, La città volante, Il Vangelo di Giuda, Mi spiacerà morire per non vederti più), vincitore di numerosi premi tra i quali Campiello, Montale, Grinzane Cavour, Super Flaiano, Procida Elsa Morante, due volte finalista al Premio Strega e collaboratore per dodici anni con il Corriere della sera.

Perché si scrive? La vista e la visione. Romanzo e racconto. L’importanza dell’incipit. Prima e terza persona. I vari tipi di narratore. Il narratore onnisciente. Excursus nei grandi incipit della letteratura. Descrizioni di paesaggi e di personaggi. La creazione del personaggio. La struttura narrativa. Come tenere viva l’attenzione del lettore. La costruzione di un dialogo. I diversi stili di narrazione. Romanzo storico e romanzo contemporaneo: differenze e difficoltà. Il rapporto tra letteratura e cinema.

Maria Silvia Avanzato è nata a Bologna nel 1985. Ha vinto numerosi concorsi letterari e ha pubblicato otto romanzi, oscillando fra commedia e noir. I più recenti sono Adamante (Edizioni della Sera) e Crune d’aghi per cammelli (Fazi editore). Nel 2015 è uscito In morte di una cicala (Fazi editore) che la vede riconfermarsi ancora una volta come una delle più promettenti penne noir del panorama italiano. Conduce quotidianamente su Radio Bologna Uno la trasmissione Aperitivo con Silvia, nel corso della quale racconta la vita culturale bolognese. Inoltre è autrice/interprete, assieme a Teresa Fava, di Dimenticate storie, ciclo di spettacoli teatrali itineranti alla scoperta di personaggi storici sommersi: il primo lavoro messo in scena è stato Typhoid. Viaggio nella vita di una cuoca assassina; per i prossimi mesi è previsto il debutto di Maladresse!. È redattrice per la rivista di critica cinematografica Orizzonti di Gloria.

Un percorso tra autori non “di massa”, gioielli smarriti o quasi, in cui scrivere diventa operazione necessaria per fuggire alla realtà circostante. Dalla potenza visionaria della neozelandese Janet Frame, che immagina il mondo durante la reclusione in un istituto psichiatrico, al complesso personaggio della britannica May Sinclair, suffragetta, spiritista, segnata dalla rigida morale materna. Una scrittura capace di dare voce a case, alberi e luna piena, una scrittura che diventa salvezza come nel caso di Jamaica Kincaid. Sarà analizzata la scrittura – esigenza, intensa e istintiva, tenera, cruda, psicologica: quella che smuove i macigni delle emozioni, quella che accusa a gran voce, quella che piange senza vergogna avvicinando ognuno di noi alla libertà.

Gianluca Morozzi è nato nel 1971 a Bologna, dove vive. Ha raggiunto il grande pubblico con Blackout, un thriller claustrofobico interamente ambientato all’interno di un ascensore, seguito da numerosi altri romanzi, tra i quali Despero, Cicatrici, Chi non muore, e ultimo, Lo scrittore deve morire, con l’editore Guanda, oltre a numerosi racconti in varie antologie. I suoi scritti, ricchi di riferimenti musicali e alla città di Bologna, sono molto apprezzati per lo stile ironico e appassionante.

Applicazione pratica degli strumenti fondamentali della scrittura, dalla nascita dell’idea all’incipit, ai dialoghi, alle descrizioni, con riferimento ad esempi di grandi scrittori ed esercitazioni pratiche.

Rino Tripodi, insegnante di Lingua e letteratura italiana, scrittore, editor, giornalista e direttore della rivista LucidaMente-La Squilla on line.

Il mondo editoriale, le difficoltà di un esordiente, le agenzie e gli agenti letterari, gli editori aps, come proporsi a una casa editrice, i contratti, l’editing del testo, i conflitti, la promozione di un romanzo.

(Vedi anche il pesce d’aprile: Romanziere spara per errore alla propria compagna)

gattodormesucomputerga4m6u[1]CALENDARIO (come detto, sono possibili modifiche, anche per venire incontro alle esigenze dei corsisti) E ARGOMENTI DELLE LEZIONI 
lunedì 14 marzo: Il romanzo storico: narrare la verità di Abele (Roberto Pazzi)
lunedì 21 marzo: Il romanzo fantastico: narrare ad occhi ben chiusi (Roberto Pazzi)
lunedì 4 aprile: Il caso Janet Frame: scrivere la malattia psichiatrica (Maria Silvia Avanzato)
lunedì 11 aprile: Suspense in pillole: quando il finale ti lascia perplesso (Maria Silvia Avanzato)
lunedì 18 aprile: Se gli alberi parlassero: fuori e dentro la scena (Maria Silvia Avanzato) 
lunedì 2 maggio: Metodi per trovare spunti narrativi (Gianluca Morozzi)
lunedì 9 maggio: L’incipit e il finale nel racconto/romanzo (Gianluca Morozzi)
lunedì 16 maggio: I dialoghi, le descrizioni e qualche trucco del mestiere (Gianluca Morozzi)
lunedì 23 maggio: Il mondo editoriale, l’editing e le regole per presentarsi al meglio (Rino Tripodi)

lunedì 30 maggio: Quelli che ce l’hanno fatta… o quasi. Storie di narratori bolognesi (incontro con Antonio Bagnoli, direttore editoriale della casa editrice Pendragon, e con vari autori: Alessandro Berselli, Massimo Fagnoni e altri in attesa di conferma; conduce Rino Tripodi). Consegna finale degli attestati di partecipazione.

Informazioni e iscrizioni: ci si prenota da subito inviando una e-mail coi propri dati a corsi.lucidamente@libero.it o telefonando al 347-0073925. Per partecipare attraverso la pagina facebook: https://www.facebook.com/events/556731014492575/.

Costo: 140 euro per chi è iscritto all’Associazione LucidaMente (tessera 2016: 10 euro, che è possibile sottoscrivere anche all’inizio della prima lezione del 14 marzo), 190 euro per tutti gli altri.

Possibilità di pagamento:
– All’inizio della prima lezione del 14 marzo
(nella quale sarà possibile anche iscriversi contestualmente all’Associazione)

– Tramite versamento bancario/bonifico a LUCIDAMENTE, via Leandro Alberti 95/A, 40139 Bologna – IT 66 O 03357 02400 000010010528

Altre iniziative didattiche dell’Associazione LucidaMente per la primavera 2016:

(l.p.)

(LucidaMente, anno XI, n. 122, febbraio 2016)

Print Friendly