Pianura parmense, addio?

Riconoscimento nell’ambito dell’attuale Mostra del Cinema di Venezia al documentario Il suolo minacciatodi Nicola Dall’Olio

È stato segnalato come uno dei cinque film più influenti sul tema della difesa del suolo nell’ambito del Green Drop Award, manifestazione collaterale della 73ª Mostra del Cinema in corso a Venezia, che premia le migliori opere con riferimento alla sostenibilità ambientale. Stiamo parlando de Il suolo minacciato (che può essere visto on line gratuitamente), un film documentario prodotto nel 2009 a Parma dalle associazioni culturali Wwf e Legambiente, assieme al Circolo Il Borgo, alla Lipu e a Le città invisibili, per la regia di Nicola Dall’Olio, consigliere comunale piddino.

4-parma-casolare-il suolo minacciatoL’opera tratta del consumo di territorio nella pianura parmense, un tema tanto vitale quanto sottovalutato fino ad allora. La denuncia espressa con Il suolo minacciato rompeva un silenzio assoluto. Il suolo fertile, come evidenziato dalle efficaci immagini e interviste girate da Dall’Olio, è una risorsa finita, alla base dei processi naturali che sostengono la vita, e costituisce un capitale fondamentale per l’economia della Food Valley. Negli ultimi anni, anche grazie al documentario e all’impegno delle associazioni ambientaliste, è cresciuta nella collettività la percezione del problema, ma non si è certo posto fine allo spreco del suolo agricolo e alla devastazione del paesaggio rurale parmense (vedi anche Tirreno-Brennero: la denuncia di Legambiente, Lipu e Wwf alla Commissione europea).

(n.m.)

(LucidaMente, anno XI, n. 129, settembre 2016)

Print Friendly
Tag:, , , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg