“PerFumum”, le essenze della storia (Torino, fino al 21 maggio 2018)

In mostra nel capoluogo piemontese l’evoluzione del più seducente e affascinante degli accessori: il profumo

Palazzo Madama (Torino, piazza Castello) presenta, fino al 21 maggio 2018, la mostra PerFumum. I profumi della storia. Un racconto sull’evoluzione e i diversi significati delle fragranze dall’antichità greca e romana al Novecento, attraverso più di duecento oggetti esposti, tra oreficerie, porcellane, affiches [manifesti, ndr] e scritti scientifici.

L 23-perfumum’originale esposizione, curata da Cristina Maritano e allestita nella sala Atelier, presenta oggetti delle collezioni di Palazzo Madama e diversi prestiti provenienti da musei e istituzioni torinesi, nazionali e internazionali. Del capoluogo piemontese, il Mao (Museo d’Arte orientale), il Museo egizio, il Museo di antichità, la Biblioteca nazionale, la Biblioteca Guareschi del Dipartimento di Scienza e Tecnologia del farmaco dell’università. Hanno contribuito alla mostra anche il Museo nazionale del Bargello, la Galleria degli Uffizi, il Museo Bardini e la Galleria Mozzi Bardini di Firenze, il Museo di Sant’Agostino di Genova e il Musée international de la parfumerie di Grasse, in Francia.

Quest’ultimo, in particolare, ha messo a disposizione, insieme a una notevole selezione di opere, gli apparati multimediali sulle tecniche della profumeria. Infine, il contributo di molti collezionisti privati ha consentito di riunire una folta selezione di flaconi del Novecento. L’associazione culturale torinese Per Fumum, fondata da Roberta Conzato e Roberto Drago, organizza poi una rassegna di appuntamenti internazionali sulla cultura dell’olfatto rivolta a tutti gli appassionati di questo accessorio.

23-palazzomadamaSi va dalla presentazione di profumi storici dell’Osmothèque di Versailles all’incontro con creatori di essenze riconosciuti a livello mondiale fino a quelli legati al food&beverage. Gli eventi, alcuni tenutisi a febbraio, si svolgeranno anche il 7 e l’8 aprile 2018 presso Palazzo Madama e altre sedi (reperibili scrivendo all’indirizzo info@perfumumtorino.com). In occasione di questa mostra, infine, l’ideatore di fragranze Luca Maffei creerà degli odori-profumi ispirandosi alle collezioni storiche del museo del periodo romano, medievale, rinascimentale e barocco, che verranno diffusi nelle sale del Palazzo. Il percorso espositivo presenta anche un excursus storico dalle civiltà egizia e greco-romana passando per il Medioevo, la cultura islamica e il Rinascimento, fino ad arrivare al Novecento. Fulcro dell’indagine, i molteplici significati assegnati al profumo: da simbolo dell’immortalità, associato alla divinità, a strumento di igiene, terapia, cura del corpo e seduzione.

La mostra PerFumum. I profumi della storia, visitabile presso Palazzo Madama (Torino, piazza Castello), resterà aperta al pubblico fino a lunedì 21 maggio 2018, dal lunedì alla domenica dalle ore 10,00 alle 18,00. Martedì giorno di chiusura. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito web www.palazzomadamatorino.it, mandare una e-mail all’indirizzopalazzomadama@fondazionetorinomusei.it oppure telefonare al numero 0114433501.

Le immagini: una foto di alcuni flaconi d’epoca esposti in mostra e il logo di Palazzo Madama di Torino.

Ludovica Merletti

(LucidaMente, anno XIII, n. 147, marzo 2018)

Print Friendly