Comprare casa nel 2018: tassi ai minimi, bene anche la surroga

Per i mutui ora si può “migrare” da una banca all’altra: con i prezzi scesi del 50%, un’occasione da non perdere

Comprare casa nel 2018 non sembra essere più un’impresa titanica: per tanti anni gli italiani hanno atteso il momento giusto, e pare proprio che quel momento sia finalmente giunto. Mai come in questa fase, infatti, conviene rivolgersi al mercato dei prestiti e alle surroghe: merito dei tassi ai minimi storici e delle tante possibilità nate da quando la portabilità del mutuo è stata resa ufficiale e inopponibile. Oggi migrare da una banca all’altra, sfruttando offerte, proposte e tassi sempre più competitivi, rappresenta una reale scappatoia per approfittare di tutti i vantaggi di questo mercato del mattone 2.0.

404-1-chiavi-casaComprare casa ora? Conviene per via di tassi e prezzi

Tassi ai minimi storici, prezzi del mercato in costante ribasso, ma non per sempre: è questa la sintesi di una situazione che dovrebbe stimolare oggi gli italiani, portandoli a pensare seriamente all’acquisto della casa. Secondo le indagini svolte nel settore immobiliare, negli ultimi 10 anni i prezzi d’accesso delle case sono scesi del 50%: insomma, rispetto al 2007 oggi gli immobili costano la metà. Si è trattato di una svalutazione equiparabile all’esplosione di una bolla: i costi erano diventati insostenibili e completamente fuori dal mercato, portando a una naturale recessione che oggi vive il proprio culmine. Il secondo vantaggio sono i tassi d’interesse: quello fisso ha toccato il suo minimo storico a gennaio (1,40%).

Non solo prezzi e tassi: benissimo anche la surroga

Anche la surroga va incontro agli italiani: un’opportunità introdotta da pochi anni, che permette ai cittadini di prendere il proprio mutuo e di migrarlo dalla vecchia banca a un nuovo istituto di credito. Il vantaggio di questa condizione nota come “portabilità del mutuo” è il seguente: è possibile ascoltare altre proposte aggiornate ai nuovi tassi, dunque più convenienti, e scegliere di abbandonare le vecchie senza dover pagare penali pecuniarie o altro. Per trovare quella più economica, poi, si può richiedere la surroga del mutuo su siti di comparazione come Facile.it, dove si può fare un confronto delle offerte disponibili per selezionare la più vantaggiosa.

404-1-casaSurroga: come e quando richiederla?

Per richiedere la surroga basta semplicemente presentare la propria richiesta di portabilità del mutuo alla nuova banca: sarà lei a occuparsi di tutto, avviando le procedure per il trasporto del suddetto. Da sottolineare che il vecchio istituto di credito, per legge, non potrà opporsi alla richiesta né avanzare pretese pecuniarie verso il proprio ex cliente. Detto questo, quando conviene progettare la richiesta di questo contratto? Quando i tassi sono più bassi, e dunque quando si configura l’opportunità di accedere a offerte migliori di quella scelta in passato. Bisogna però concludere sottolineando che una nuova banca non accetta una surroga in automatico: prima viene, come sempre, la fase dell’istruttoria e del controllo.

sara spimpolo

(LucidaMente, anno XIII, n. 147, marzo 2018)

Print Friendly
Tag:, , , , ,
  • Share this post:
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • Digg