Come scegliere la posizione dei condizionatori

Caldo insopportabile? La soluzione per la casa esiste, a patto di osservare alcune semplici regole…

Ti sei finalmente deciso e quest’anno hai scelto di contrastare l’aria calda e afosa con l’acquisto di un condizionatore… Ma hai già stabilito dove andrai a posizionarlo? Oggi ti daremo qualche consiglio su come scegliere la migliore posizione dei condizionatori.

300.2-sole tramontoL’estate è la stagione più calda, lo sappiamo. Però ci sono giorni veramente con un’aria troppo afosa e appiccicosa ed è proprio in questa stagione che la vendita di dispositivi di refrigerazione degli appartamenti cresce. E, infatti, siamo circondati da centinaia di condizionatori in offerta. Avere in casa un condizionatore può essere la soluzione ideale per trovare un po’ di protezione dalle temperature elevate. In effetti, in parecchie zone d’Italia ci sono giorni in cui le temperature del termometro superano i 40° e il nostro corpo inevitabilmente ne risente. Stanchezza, gonfiori, fievolezza, capogiri e dolori muscolari sono tra i disagi più ricorrenti in questi giorni così pesanti. Avendo un condizionatore in casa abbiamo la possibilità di riprenderci in parte da questi disturbi e aiutare il nostro corpo a rimettersi in equilibrio. Ecco perché oggi andremo a vedere come scegliere la posizione dei condizionatori. Ovviamente questa guida nasce per i condizionatori split che sono fissati alle pareti e che, pertanto, non è possibile spostare di stanza in stanza, e vi consentirà di scegliere il giusto posto in modo da rinfrescare maggiormente la vostra casa e non arrecare disagi a nessuno.

Partiamo dal presupposto che lo split è pensato per refrigerare una stanza; solo in rari casi si può vagliare l’opzione di un unico split per rinfrescare l’intero appartamento. Se vogliamo perciò una soluzione che ci consenta di rinfrescare ogni ambiente della casa, è consigliabile acquistare più di un condizionatore. Al giorno d’oggi è possibile trovare tanti condizionatori in offerta soprattutto online. Ad esempio, sul sito https://www.yeppon.it/climatizzatori/ possiamo acquistare climatizzatori e condizionatori delle migliori marche a un buon prezzo.

300.2- condizionatoreUna volta acquistato il nostro prodotto dovremmo vagliare le varie stanze. Solitamente le camere più gettonate per il posizionamento dello split sono:

  • Soggiorno
  • Camera da letto
  • Cucina

Qualsiasi sia però la stanza scelta per posizionare lo split ci sono delle semplici regole da seguire che valgono per ognuna di loro. Vediamole insieme:

  • Il dispositivo va posizionato a parete.
  • Davanti allo split, non ci devono essere mobili, complementi d’arredo o qualsiasi altra cosa altrimenti si bloccherebbe l’aria in uscita andando a creare un dispendio di energia maggiore; difatti la stanza impiegherebbe il doppio del tempo a raffreddarsi.
  • Deve essere posizionato a distanza di sicurezza dal muro laterale. Generalmente, infatti, l’installatore vi consiglierà di collocare il dispositivo centralmente nella stanza così da non avere nulla che influisca sul lavoro dello split.
  • Il condizionatore deve essere posizionato in alto sulla parete ma non troppo vicino al soffitto.

300.2-condizionatori climaQueste sono le poche e semplici regole da seguire quando installiamo un condizionatore nel nostro appartamento. Sapete però come è meglio indirizzare il getto d’aria? Se da una parte il dispositivo ci consente di godere di aria fresca che ci rigenera, dall’altra potrebbe causare dei danni al nostro organismo. Allora ricordatevi di non posizionare mai il getto d’aria diretto in punti in cui possano sostare delle persone, ad esempio verso il divano, la scrivania, il tavolo. Il getto diretto può causare dolori, mal di testa e altri disturbi fisici che potrebbero portarvi a odiare il vostro acquisto. Quando scegliete di acquistare un condizionatore in offerta ricordatevi di vagliare anche le opzioni ecosostenibili che vi consentono un risparmio energetico anche nel consumo elettrico, andando così a risparmiare non solo sull’acquisto ma anche sulla bolletta elettrica.

sara spimpolo

(LucidaMente, anno XIII, n. 152, agosto 2018)

Print Friendly