Come organizzare un ufficio in modo efficace

Dalla cancelleria al computer, dagli ambienti all’illuminazione: ecco che fare affinché l’ambiente nel quale svolgiamo la nostra attività sia il migliore possibile

Organizzare un ufficio in modo efficiente così da avere ogni cosa in ordine e pronta all’uso quando ce ne sia la necessità. Un’esigenza che è cresciuta enormemente negli ultimi anni con il mutamento del contesto sociolavorativo dal quale siamo stati investiti.

109.2-ufficio donna lavoroCertamente, su tutto spinge la filosofia della rete, così attenta a creare modelli di business che in altre epoche sarebbero stato identificate come self made man. Per dirla in termini più pratici, cresce il numero di chi lavora da casa sfruttando proprio le connessioni multimediali: una contingenza che reca con sé notevoli implicazioni, tra le quali proprio quella di dover adibire un ufficio nello spazio dove solitamente si vive. Come farlo in modo corretto? Vediamo qualche consiglio. Come regola di base va tenuto a mente che un ufficio deve essere organizzato con lungimiranza e buon senso andando a predisporre gli strumenti idonei per facilitare un’archiviazione e una sistemazione del materiale: ben vengano, da questo punto di vista, strumenti intramontabili dall’utilità ormai acclarata come vaschette portadocumenti, faldoni per archiviare e raccoglitori ad anelli.

Questo perché, malgrado l’avvento delle tecnologie multimediali, si fa ancora un grande ricorso a strumenti tradizionali di archiviazione: d’altra parte, affidarsi ai soli supporti tecnologici potrebbe essere rischioso in quanto, in caso di danneggiamento, si perderebbe tutto il lavoro. Meglio affiancare sempre supporti virtuali ad altri cartacei, tradizionali, di modo che, in caso di danneggiamento degli uni, si possa sempre far affidamento sugli altri e non si perda il lavoro eseguito.

109.2-tavolo ufficio incontro meetingAnche se si lavora da casa, possono tornare estremamente utili i vari prodotti di cancelleria tipici di un ufficio come portadocumenti, penne, matite, blocchi per appunti, ricordandosi sempre di eliminare ciò che è superfluo. Ovviamente, con riferimento sempre a chi lavora da casa, è d’assoluta importanza la postazione che si andrà ad utilizzare, quindi sedia ergonomica e scrivania per poggiare il pc, oltre a tutto l’occorrente. L’illuminazione è un altro elemento che fa la differenza e per il quale si deve optare su soluzioni efficienti ma al contempo in grado di garantire un risparmio. Dato che è l’ambiente nel quale si deve anche vivere, il consiglio è quello di sistemarlo alla fine di ogni giornata lavorativa, pulendo e mettendo in ordine tutto, così da poter iniziare a lavorare senza problemi il giorno dopo. Dedicando attenzione e dedizione al luogo di lavoro ci si assicurerà una piacevole permanenza, oltre a una maggiore facilità nel portare a termine i propri compiti.

elena giuntoli

(LucidaMente, anno XIII, n. 155, novembre 2018)

Print Friendly