Nuovi prototipi per la Audi A3 Sportback

Ancora molti misteri sui modelli in progettazione… il che non fa che accrescere le attese dei moltissimi appassionati dell’auto tedesca

La Audi A3 costituisce uno dei fiori all’occhiello della compagnia automobilistica tedesca e, in fin dei conti, è sufficiente dare uno sguardo ai livelli di vendita del nuovo e della Audi A3 usata per rendersi conto di quanto sia elevata la passione degli italiani e degli europei per questo modello. Dunque, non è certamente un caso che le ultime novità sulle prossime Audi A3 stiano catalizzando molta attenzione da parte degli appassionati, complice la diffusione online di alcuni prototipi per l’Audi A3 compact, evidentemente ridisegnata, con una nuova berlina che dovrebbe essere affiancata dal lancio di un modello per ora chiamato A3 Sportback.

876.1-audi-a3-sportback-side-view[1]Anche se non si sa ancora molto, la nuova A3, che rappresenta la quarta generazione del modello, si sviluppa attorno a una versione aggiornata della piattaforma modulare MQB del gruppo Volkswagen, la cui versione attuale è presente nell’attuale A3 e in numerosi altri modelli del gruppo tedesco. L’aggiornamento della piattaforma sta debuttando proprio in questo mese nella rinnovata Volkswagen Golf. La nuova A3 dovrebbe arrivare sul mercato europeo nella prima metà del 2020, seguendo probabilmente una formula simile a quella dell’attuale modello, con uno stile che si avvicina a quello che si vede sul nuovo compatto A1 Sportback. I prototipi, in particolare, stanno rivelando una linea della carrozzeria più pronunciata rispetto al modello attuale e alcune novità che conferiscono al veicolo un aspetto muscoloso. I tester più recenti sembrano avere innovazioni anche sul fronte delle luci di produzione, che nella parte anteriore sono dotate della tecnologia LED Matrix di Audi.

Non è chiaro quello che i progettisti hanno in serbo per l’abitacolo, ma ancora una volta la A1 Sportback probabilmente sarà in grado di indicare la giusta strada. Un quadro strumenti digitale sarà posizionato nella zona del volante, e un secondo schermo per il sistema di infotainment sarà collocato dietro ad esso nella pila centrale. Inoltre, non è noto cosa Audi abbia in serbo per la linea di propulsione, ma si punta su una gamma di piccoli motori a benzina di piccola cilindrata e almeno un diesel, ciascuno con un sistema ibrido mite.

876.1-AudiUn plug-in opzione ibrida è altrettanto probabile, anche se non sembra esserci intenzione di puntare su un’opzione a batteria elettrica. Un modello di concezione simile all’A3 potrebbe essere lanciato sulla nuova piattaforma MEB dedicata EV del gruppo Volkswagen. Audi è già impegnata nella Q4 e-tron basata sul MEB, che debutterà anche l’anno prossimo, e dunque è probabile che possa essere creata qualche sinergia. Infine, gli appassionati del top di prestazione potranno probabilmente ancora una volta guardare avanti con fiducia ai modelli S3 e RS 3. L’S3 dovrebbe essere dotato di un 2.0 litri turbocharged inline-4 mentre l’RS 3 dovrebbe essere dotato di un 2.5 litri turbocharged inline-5. E proprio come il resto della nuova gamma A3, per aumentare l’efficienza di questi modelli, dovrebbe essere inclusa la tecnologia mite ibrida. Non ci resta che continuare a tenere d’occhio queste novità: nelle prossime settimane dovremmo avere a disposizione delle notizie più certe!

Elena Giuntoli

(LucidaMente, anno XIV, n. 166, ottobre 2019)

Print Friendly