Risparmio su quattro ruote

Alcuni consigli su controllo gomme, manutenzione, assicurazione e carte carburanti

Chi di noi non possiede un’automobile per i propri spostamenti, più o meno lunghi? Ormai l’automobile è divenuto un bene indispensabile nella vita di tutti i giorni. Per lavorare, per andare a fare la spesa, per uscire con gli amici, per accompagnare i figli a scuola, per un viaggio fuori porta: ogni spostamento della nostra giornata prevede l’utilizzo di un mezzo di trasporto.

Chi abita in centri cittadini dotati di efficienti mezzi pubblici di trasporto magari non ne sentirà l’esigenza, ma per tutti gli altri l’automobile è un mezzo fondamentale. Gestire un veicolo, però, non è sempre economicamente facile. La domanda che spesso ci si pone quando si acquista un’automobile e ci si preoccupa di mantenerne gli oneri è: c’è un modo per risparmiare sui costi di gestione? Ebbene sì! E di seguito vi saranno alcuni consigli utili per cercare di spendere qualcosa in meno per chi all’automobile non può proprio rinunciare. Se vuoi risparmiare è importante:

350.2-gomme pneumatici1. Controllare le gomme: il consiglio del professionista è un controllo bimensile in modo da allungare la vita delle tue gomme fino a tre anni in più. In particolare, d’estate sappiamo che gli pneumatici, proprio a causa dell’intenso calore, si sgonfiano molto più facilmente, dunque controllare la pressione delle gomme può davvero fare la differenza ed evitarti di sostituirle nel breve termine (considera che il costo medio di uno pneumatico di base va dai 50 ai 75 euro). Ricorda oltretutto che gonfiare gli pneumatici è gratuito presso gommisti e benzinai!

2. Risparmia sulla manutenzione: sicuramente è importantissimo fare revisionare l’auto Ma ecco alcune accortezze che potranno aiutarti a risparmiare: chiedi più preventivi prima di scegliere dove andare, assicurandoti così il costo più vantaggioso e scegli una grande catena nazionale di officine che, a differenza delle piccole officine, applicano prezzi più vantaggiosi per le revisioni obbligatorie delle automobili; 

3. Cambia spesso assicurazione: può capitare che risulti particolarmente vantaggioso cambiare assicurazione con una certa cadenza dato che molto spesso le compagnie assicurative applicano sconti veramente consistenti ai nuovi clienti che decidano di affidarsi a loro. Attraverso motori di ricerca online trovi facilmente l’assicurazione più economica e adatta a te.

4. 350.2-benzina autoCerca il distributore più economico: il carburante ha un costo più o meno variabile in base a tanti fattori come il costo del petrolio grezzo e la tassazione (come per esempio le accise). Tuttavia, al di là di questo, è noto come ogni benzinaio applichi a sua volta prezzi diversi per il carburante, dunque scegliere il distributore più conveniente è un ottimo metodo di risparmio a patto che questo non sia troppo distante dal luogo che noi dobbiamo raggiungere: considera sempre che la convenienza si basa sempre su differenza di centesimi di euro e fare parecchi chilometri extra solo per raggiungere il distributore annullerebbe questo risparmio. Grande risparmio poi rappresenta la scelta delle cosiddette pompe bianche, cioè distributori di benzina senza logo di benzinai indipendenti che, proprio perché non vincolati ai marchi principali, si possono permettere prezzi concorrenziali.

E che dire dei risparmi per le auto aziendali fornite dal datore di lavoro? Oltre tutti i consigli appena forniti, si aggiunge l’importante contributo delle nuove carte carburanti, come quelle emesse da Soldo, azienda affidabile e seria. Le carte carburante sono fondamentalmente delle carte di pagamento utilizzate per pagare il rifornimento di carburante al benzinaio anche durante viaggi e trasferte di lavoro. Qual è il vantaggio? Facilità per il lavoratore nell’effettuare il pagamento direttamente con un budget messo a disposizione dell’azienda e senza dover tirare fuori il proprio denaro e semplicità di rendicontazione per le aziende a fini di detrarre l’Iva e dedurre le spese. Una scelta veloce, efficace e di sicuro risparmio.

Questi sono solo alcuni trucchi e consigli per rendere più semplice la gestione dei costi di un’auto, sia essa privata o aziendale. Ma se l’auto devi ancora acquistarla, il consiglio è quello di valutare automobili con impianto gpl o automobili elettriche: risparmio ed ecologia con una sola scelta!

Carmela Carnevale

(LucidaMente, anno XIV, n. 167, novembre 2019)

Print Friendly