DALL'EMILIA-ROMAGNA|31 agosto 2011 21:26

A Casalecchio di Reno attivato il registro dei “testamenti biologici”

Un servizio per i cittadini, “liberi di scegliere”

A partire dall’1 settembre 2011, il Comune di Casalecchio di Reno mette a disposizione dei propri cittadini la possibilità di registrare la propria volontà anticipata per i trattamenti sanitari (il cosiddetto “testamento biologico”).

Questo servizio laico per l’autodeterminazione dei cittadini nasce a seguito di un ordine del giorno del consigliere Andrea Graffi, sottoscritto da Pd, Idv e Verdi, alla presentazione del quale hanno contribuito le rivendicazioni del Circolo Uaar (Unione degli atei e degli agnostici razionalisti) di Bologna [vedi campagna Uaar Liberi di scegliere].

Sul sito del Comune di Casalecchio di Reno sono disponibili informazioni dettagliate e la modulistica necessaria per la registrazione della propria Dichiarazione anticipata di trattamento sanitario. Vi si può leggere inoltre che il servizio attribuisce «certezza giuridica alla provenienza del documento, la data certa, i dati identificativi della persona e del suo fiduciario»: una chiara presa di posizione a favore dei diritti sanciti dall’articolo 32 della Costituzione e di opposizione all’accanimento con cui il Governo e le gerarchie ecclesiastiche stanno ostacolando questo tipo di iniziative.

(r.g.)

(LucidaMente, 31 agosto 2011)

Print Friendly