Il festival dedicato al giallo-noir

Panoramica di Grado (© gianluca baronchelli)

Margherita Hack inaugura, venerdì 30 settembre, la quarta edizione di “Grado Giallo“, il festival letterario dedicato al giallo-noir. È dal 2008 che l’evento permette di portare a Grado i migliori autori del genere, al fine di percorrere un viaggio letterario attraverso conferenze, spettacoli ed eventi gastronomici a tema.

Una tre giorni da trascorrere nella rinomata località turistica del Friuli-Venezia Giulia, dove si indagherà sul tema “Crimine e Potere”, ovvero i risvolti civili e politici del giallo, attraverso incontri-dibattito con i maggiori scrittori italiani del genere.

Il festival, grazie agli interventi di ospiti di calibro internazionale, si propone di fare il punto sull’evoluzione della letteratura di genere giallo-poliziesco, per esaminare le contaminazioni tra realtà e letteratura, parlando di libri, di cinema, di musica e di teatro.

Durante l’evento si cercherà di individuare i mutamenti che la letteratura gialla ha subito nel corso del tempo: da semplice argomento di divertimento a strumento di indagine e critica sociale, mutamento inaugurato dal padre del giallo moderno Dashiell Hammett e prosegue fino a Stieg Larsson.

Il festival è attento anche al mondo della scuola: l’astrofisica Margherita Hack approfondirà con i ragazzi delle scuole medie il tema de “I gialli della scienza”; i bambini della scuola primaria si avvicineranno alla scienziata attraverso il video-racconto “Margherita e le stelle”, ma una “Merenda stellare” metterà alla prova la loro fantasia e la manualità in cucina.

L’apertura della kermesse è affidata a Tommaso De Lorenzis, curatore del numero speciale di maggio della rivista Micromega, il quale affronta il tema di “Crimini d’establishment” e il ruolo assunto dal romanzo giallo, quello di far emergere cosa non funziona nelle nostre società.

Non potevano mancare i crimini e l’ambiente, in collaborazione con Edizioni Ambiente e gli autori, i quali concentreranno la loro attenzione sui reati contro la natura e l’ambiente, l’inquinamento, le truffe alimentari.

Nella Sezione Ricerche è prevista la partecipazione di studiosi di primo piano del genere giallo provenienti dalle Università di Genova (Francesco De Nicola), Torino (Alba Andreini), Catania (Antonio Di Grado) che parleranno di Classici e Giallo: dal primo autore italiano pubblicato ne I Gialli Mondatori (Alessandro Varaldo) a Carlo Emilio Gadda e Leonardo Sciascia.

Una panoramica completa dell’universo giallo per affrontare le varie sfaccettature: Editoria per il giallo, Giallo e Crimini, Giallo e Scienza, Giallo al Cinema, Giallo a scuola, Giallo a Teatro, Giallo a Tavola.

Il festival è un’occasione per il pubblico di incontrare personalmente i propri giallisti preferiti, nonché un’ottima vetrina di scrittori emergenti. Tra gli autori, critici e giornalisti di nera che hanno confermato la presenza troviamo Elena Agazzi, Francesco Altan, Cristiana Astori, Eraldo Baldini, Elisabetta Bucciarelli, Sergio Canciani, Donato Carrisi, Alberto Custerlina, Tommaso De Lorenzis, Carlo Flamigni, Franco Forte, Stefano Giulidori, Leonardo Gori, Veit Heinichen, Giulio Leoni, Massimo Marcotullio, Alessandro Mezzena Lona, Roberto Pirani, Giorgio Pressburger, Francesco Recami, Peppe Ruggero, Valerio Varesi, Grazia Verasani, Marco Vichi.

 (f.f.)

 (LucidaMente, 26 settembre 2011)

Print Friendly